Per una riconsiderazione di Ov. Met. III 141-142: uno, nessuno e centomila Atteone - Laura Aresi - Vita e Pensiero - Articolo Aevum Antiquum Vita e Pensiero

Per una riconsiderazione di Ov. Met. III 141-142: uno, nessuno e centomila Atteone

digital Per una riconsiderazione di Ov. Met. III 141-142: uno, nessuno
e centomila Atteone
Articolo
rivista AEVUM ANTIQUUM
fascicolo AEVUM ANTIQUUM - 2015 - 15
titolo Per una riconsiderazione di Ov. Met. III 141-142: uno, nessuno e centomila Atteone
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 10-2017
issn 1121-8932 (stampa) | 1827-7861 (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

The narration of the episode of Actaeon in Ovid’s Metamorphoses is introduced by two verses (Met. III 141-142), in which – strangely enough for the Ovidian style in the poem – the narrative voice gives a judgement about the punishment inflicted by Diana on the innocent Actaeon. The article aims to explore three different hypotheses that can explain such unusual comment on the events: revision during the exile, interpolation, intertextual allusion to a different literary tradition, in which Actaeon was not so innocent.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento