«La tempesta del mio cor»: storia di una metafora dalla poesia arcaica al romanzo bizantino - Giuseppe Spatafora - Vita e Pensiero - Articolo Aevum Antiquum Vita e Pensiero

«La tempesta del mio cor»: storia di una metafora dalla poesia arcaica al romanzo bizantino

digital «La tempesta del mio cor»: storia di una metafora dalla poesia arcaica al romanzo bizantino
Articolo
rivista AEVUM ANTIQUUM
fascicolo AEVUM ANTIQUUM - 2003 - 3
titolo «La tempesta del mio cor»: storia di una metafora dalla poesia arcaica al romanzo bizantino
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 09-2017
issn 1121-8932 (stampa) | 1827-7861 (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

L'articolo prende in esame la storia della metafora erotica della tempesta. L'indagine, partendo dall'analisi dei testi della poesia arcaica, continua con le testimoniamze ellenistiche. In particolare si esaminano: il fr. 2 (Lomiento) di Cercida e gli epigrammi XII 156, 157,167 dell'Antologia Palatina. Lo studio continua con i testi del romanzo ellenistico per poi passare al riutilizzo del topos nel romanzo bizantino.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento