Pudore proiecto tua facta loquar. La comunicazione reticente delle eroine pudibundae di Ovidio - Alice Bonandini - Vita e Pensiero - Articolo Aevum Antiquum Vita e Pensiero

Pudore proiecto tua facta loquar. La comunicazione reticente delle eroine pudibundae di Ovidio

novitàdigital Pudore proiecto tua facta loquar.
La comunicazione reticente delle eroine pudibundae di Ovidio
Articolo
rivista AEVUM ANTIQUUM
fascicolo AEVUM ANTIQUUM - 2020 - 20
titolo Pudore proiecto tua facta loquar. La comunicazione reticente delle eroine pudibundae di Ovidio
Pudore Proiecto Tua Facta Loquar. The Reticence of Ovid’s Pudibundae Heroines
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 10-2021
doi 10.26350/020747_000070
issn 1121-8932 (stampa) | 1827-7861 (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

In Ovid’s mythological poetry, the rare adjective pudibundus defines some female characters (first of all, Philomela; but also Lucretia, Echo and the incestuous heroines: Canace, Byblis and Myrrha)  characterized by the impossibility, or difficulty, of speaking. The article inspects the narrative and rhetorical patterns that stress such impossibility, by creating a true rhetoric of reticence that discloses the  narrow link between pudor and the loss of speech.

keywords

Ovid, Reticence, Silence, Pudor, Rape, Incest, Emphasis, Aposiopesis, Philomela, Procne, Canace, Myrrha, Lucretia, Lara

Biografia dell'autore

Università di Genova - DAFIST, Dipartimento di Antichità, Filosofia e Storia. Email: alice.bonandini@unige.it

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento