Suggestioni callimachee in Pascoli: l’aedo e il mare - Adele Teresa Cozzoli - Vita e Pensiero - Articolo Aevum Antiquum Vita e Pensiero

Suggestioni callimachee in Pascoli: l’aedo e il mare

digital Suggestioni callimachee in Pascoli: l’aedo e il mare
Articolo
rivista AEVUM ANTIQUUM
fascicolo AEVUM ANTIQUUM - 2017 - 17
titolo Suggestioni callimachee in Pascoli: l’aedo e il mare
Callimachus poetical memories in Pascoli: the singer and the sea
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 04-2019
doi 10.26350/020747_000020
issn 1121-8932 (stampa) | 1827-7861 (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Only few fragments of the prologue of Callimachus’ Aetia were known to Giovanni Pascoli, who, moreover, ignored their original context. On the contrary, he had a deep knowledge of Callimachus’ Hymns. The aim of this study is to analyze Callimachus’ Hymns’ influence on the Italian poet. It should be noted that Callimachus’ Hymns represent a reinterpretation of the Homeric poems, and that the Hellenistic poet wrote them «like a child, though the decades of my years are not few».

keywords

Childhood, Old age, Poetry, Homeric poems, Callimachus, Giovanni Pascoli

Biografia dell'autore

Adele Teresa Cozzoli, Dipartimento di Studi Umanistici, Scuola di Lettere Filosofia e Lingue, Università degli Studi Roma Tre. Email: adeleteresa.cozzoli@uniroma3.it

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento